YOU_ARE_HERE

Le voci degli animali che nascono, vivono e muoiono in un allevamento intensivo non le sente mai nessuno. Solo le persone che vi lavorano. E chi vi si trova a passare casualmente accanto. Sono voci confinate in un capannone, lo stesso in cui si svolge l’intera esistenza dell’animale: la nascita, la crescita, la morte. E lì di solito restano.  Silvia Del Grosso, artista e performer, le ha volute liberare. Le voci, almeno. Un percorso lungo 13 km a Chiavenna portando in una scatola le voci dei polli da batteria. “Almeno per lo spazio temporale della nostra performance – fa notare Silvia – quelle voci sono state ascoltate e quegli animali sono esistiti” (Fonte A.Sala)

Ilaria Turini photo photographer fotografa fotografo wedding street stories reportage still life roma ritatto travels foto fotografia

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
1/1